Lo Studio ... L'Eccellenza... I Servizi...

30

Mag 2014

Categoria: Notizie

Lunedì, 3 giugno p.v., scade il termine ultimo di presentazione al Caf o a un professionista abilitato del modello 730/2014 e della busta contenente la scelta della destinazione dell'8 e del 5 per mille.
Il lavoratore e il pensionato, che si avvale dell'assistenza fiscale, può consegnare il modello già debitamente e

correttamente compilato senza pagare alcun compenso al Caf o al professionista abilitato, oppure può chiedere assistenza per la compilazione, e in busta chiusa, la scheda per la scelta della destinazione dell'8 per mille e del 5 per mille dell'Irpef (Mod. 730-1), anche se non ha espresso alcuna scelta.
Il contribuente deve sempre esibire al Caf o al professionista abilitato la documentazione necessaria per verificare la conformità dei dati riportati nella dichiarazione e per dimostrare il diritto alle deduzioni e detrazioni richieste in dichiarazione (ad esempio CUD, scontrini, ricevute, fatture, attestati di versamento d'imposta eseguiti direttamente dal contribuente con modello F24, ecc.).
I Caf o i professionisti abilitati hanno l'obbligo di verificare che i dati indicati nel modello 730 siano conformi ai documenti esibiti dal contribuente (relativi a oneri deducibili e detrazioni d'imposta spettanti, alle ritenute, agli importi dovuti a titolo di saldo o di acconto oppure ai rimborsi) e rilasciano per ogni dichiarazione un visto di conformità (ossia una certificazione di correttezza dei dati).
I documenti relativi alla dichiarazione di quest'anno vanno conservati fino al 31 dicembre 2018 termine entro il quale l'amministrazione fiscale può richiederli.

Background Image

Header Color

:

Content Color

: